L’imperatore e l’insegnante

di Giuseppe Masala

«In alcune sfere del personale della scuola c’è grande conservatorismo ed indisponibilità a fare anche due ore in più alla settimana che avrebbero permesso di aumentare la produttività»

Mario Monti, 25 Novembre 2012, Rai Tv.

Educare dei giovani non è la stessa cosa che produrre finestre o scarpe. Come si misura la produttività di un insegnante, signor Professore? Non per voler essere maligni, ma viene da pensare che dietro la pretesa dell’aumento delle ore agli insegnanti di ruolo si nasconda la volontà di licenziare un numero – credo elevato – di insegnanti “precari”. Tutto qui. Tra l’altro faccio umilmente notare che l’eliminazione dalla scuola di decine di migliaia di insegnanti precari (tutti giovani o quasi giovani) interrompa quel circuito di trasmissione di competenze tra giovani docenti e colleghi anziani. Se così fosse la produttività (intesa come qualità dell’insegnamento) verrebbe minata alla sua base.

Annunci