La Seconda Rivoluzione Americana

di Giuseppe Masala

rivoluzione

 

La due prime rivoluzioni borghesi – quella americana e quella francese – sono state fatte da rozzi lavoratori chiamati sans-culottes e da altrettanto rozzi coltivatori di cotone e tè diretti da borghesi populisti come Robespierre e Washington.

Le élites sconfitte oggi – banchieri, finanzieri, manager di multinazionali – non sono borghesi sono piuttosto dei nobili legibus soluti al pari dei nobili francesi e dei colonialisti inglesi. Questi signori nel 2008 erano falliti e sono stati dispensati dall’applicazione della terribile legge del mercato con i soldi della FED e dello Stato Federale. Nonostante questa grazia ricevuta fino a ieri si sono comportati con l’arroganza dei padroni scaricando la crisi sulle classi lavoratrici e sui popoli schiacciati dalle loro guerre umanitarie.

Quello che è successo, se non verrà tradito da Trump, è una nuova rivoluzione borghese. Poche chiacchiere.

Annunci